Il Parco del Vulture

Spesso noi alunni della Scuola Primaria di Rionero in Vulture ci rechiamo nel Parco del Vulture per osservare direttamente e conoscere meglio la flora e la fauna del posto in cui viviamo. Il video sottostante mostra la visita guidata al Parco del Vulture realizzata dagli  alunni di classe II A-B

FLORA E FAUNA DEL VULTURE

fauna e flora

La vegetazione spontanea del nostro territorio presenta caratteri non autonomi, ma comuni alle regioni limitrofe. Considerando l’ampia fascia boschiva dominano piante legnose caducifoglie (Cerri) miste ad altre specie che formano complessi minori. In questa fascia sono riassunti i vari aspetti della vegetazione arborea sub mediterranea che sono più chiaramente distinti in altre parti dell’ Appennino meridionale. Al Cerreto prevalente vediamo alternarsi la roverella, il leccio, l’acero. Tali essenze assumono i caratteri del bosco misto in un’ampia zona posta al Nord della fiumara di Atella con l’Ofanto. Al disotto del Cerreto vi è il classico sottobosco di piante arbustive, le più diffuse delle quali appartengono ai generi Carpinus, Prunus, Robus, Rosa, Crataegus. Al disopra della curva di livello di 600 m. sul mare, fino e non oltre gli 850 m. è la sede dei castagneti. Il castagno vive mescolato spesso a querce e nella zona superiore ai faggi. Fitti castagneti ricoprono i rilievi vulcanici del Vulture. Spesso si associa al castagno anche il cerro, quercia sud-europea che può raggiungere con alberi isolati i 1400 metri, partendo da un limite inferiore che è pressappoco come quello del castagno. Il sottobosco, già di per sé, nel castagneto, poco caratteristico, risente della generale degradazione del soprasuolo e comincia ormai a cedere a specie infestanti essendo state nel frattempo abbandonate anche le periodiche operazioni di pulitura. La parte più alta del territorio è uniformemente coperta dal Cerreto. Il sottobosco non presenta caratteri distintivi particolarmente originali, in esso vegetano varie specie di felci, l’Anemone e il Narciso in stupende fioriture primaverili. Tra le numerose specie arbustive diffuse nei campi del territorio ve ne sono alcune di particolare interesse come l’Arundo donax e la Clematis vitalba i cui giovani rami erbacei vengono mangiati bolliti.

Per quanto riguarda la fauna la distribuzione della copertura arborea e la conseguente modifica dell’habitat naturale, hanno portato la totale scomparsa di diversi animali: Cervo, Capriolo, Gatto selvatico, Lupo, comuni fino a poco tempo addietro, come narrano gli anziani contadini del luogo. Tra i mammiferi dobbiamo ricordare: la Lepre, la Volpe, il Tasso, la Martora, la Puzzola, la Donnola, la Faina, il Ghiro, lo Scoiattolo e il Riccio. Alcuni vertebrati sono andati scomparendo, ancora presenti, anche se in numero molto ridotto, l’istrice, il lupo che compare di rado durante gli inverni più rigidi e il cinghiale. Tra i volatili troviamo la civetta, il passero, l’allodola, il tordo, lo storno e la quaglia. Dei rapaci non vi sono che falchi e nibbi. Tra i rettili si segnala la vipera che vive nascosta tra il fogliame dei boschi e delle valli, la lucertola e la serpe. Tra gli anfibi il rospo comune e la rana. La fauna ittica è scarsa. Quella di acqua dolce si segnala per le carpe, tinche, barbi e alborelle, queste ultime conosciute come sardine lacustri. Le acque dei laghi di Monticchio non sono eccessivamente ricche come varietà di pesci. Si tratta in particolar modo di una fauna litoranea che vive il più delle volte addensata in alcuni banchi. Risulta presente con densità notevole il pesce persico. L’anguilla è presente in misura discreta. A queste tre specie principali si aggiungono altre di secondaria importanza sia come numero che come pregio commestibile.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: