Lauria: sulle tracce del Lentini

Il 27 maggio, in compagnia del nostro parroco Don Vincenzo Iacovino e le nostre maestre, siamo andati nei rioni Cafaro e Muraccione per visitare le chiese. Abbiamo incontrato il Parroco davanti alla chiesa e verso le 9:30 siamo partiti.

1

Siamo passati per piazza Viceconti, piazza Olmo e poi siamo arrivati al rione Cafaro e ci siamo fermati alla casa del Beato Domenico Lentini.
Don Vincenzo ci ha parlato del Beato, del periodo storico in cui è vissuto e di quanto amasse questi posti.

4

Nato al Cafaro da Rosalia e Macario Lentini il 20 novembre 1770, già all’età di undici anni aveva espresso il desiderio di diventare prete. La sua era una famiglia molto povera e da sacerdote si è dedicato molto ai poveri dando loro tutto ciò che possedeva. Insegnava ai bambini delle famiglie ricche ma anche ai poveri. E’ morto il 25 febbraio 1828.
Poi ci siamo diretti alla chiesa di Santa Veneranda. Don Vincenzo ci ha detto che il nome della Santa è di origine latina e significa “degna di venerazione”, è nata in Francia nel II secolo d. C. E’ una martire. La festa di Santa Veneranda è il 14 novembre. La chiesa è del XII secolo, è la più antica di Lauria. La Santa è rappresentata su una grande tela, vicino a lei ci sono gli Angeli, Con la mano sinistra impugna il bastone del pellegrino e con la destra stringe il Crocifisso.

21

Dopo aver visitato la chiesa di Santa Veneranda siamo saliti più sopra alla chiesa di San Pasquale e Santa Lucia.

27

Don Vincenzo ha raccontato che Santa Lucia è nata a Siracusa sul finire del III secolo. Ci ha parlato di San Pasquale Bailon. Era un frate spagnolo vissuto tra il 1540 è il 1592.
Nella tradizione popolare è ritenuto il protettore delle donne. E’ a lui che si rivolgono le donne in cerca di marito con una preghiera molto particolare: 
San Pasquale Baylonne
protettore delle donne
deh, trovatemi un marito
bianco, rosso e colorito
ma di certo: a voi uguale
o glorioso san Pasquale. 
Ancora scale e siamo arrivati in una piazzetta. C’è un cartello:
P1040396

un pò più avanti c’è il vecchio cimitero di Lauria dove, in fosse comuni venivano seppelliti i morti dopo l’editto di Napoleone che proibì la sepoltura nelle chiese.

34

Vicino al cimitero ora sconsacrato, c’è l’anfiteatro costruito nel 2000 insieme alla ristrutturazione del Santuario dell’Assunta danneggiata dal terremoto del 1998.
l’ultima scalinata e arriviamo al Santuario dell’Assunta.

39

Appena siamo entrati abbiamo visto sull’altare la statua della Madonna con il Bambino sulla mano sinistra. Don Vincenzo ci ha parlato del Santuario e della Madonna e poi ci ha fatto vedere la statua dell’Arcangelo Gabriele che parla a Tobiolo, figlio di Tobia. Ci ha detto che è una statua molto rara. Ci racconta la storia:
“A lui che il vecchio Tobia, cieco e giusto, affida il figlio Tobiolo, mandato a riscuotere un credito di dieci talenti d’argento. Gabriele segue così Tobiolo dall’Assiria alla Media, fino a Rages. Lo salva da ogni male; lo libera da ogni pericolo, come quello del pesce del Tigri. Non solo. Egli stesso porta a buon fine l’incarico di Tobia, riscuotendo i talenti. Per di più fa sposare a Tobiolo la virtuosa figlia di Raguel Sara, dopo averla liberata da un demonio che la perseguitava.
Finalmente, celebrate le nozze, Gabriele guida i due sposi sulla strada del ritorno verso la casa paterna. E dopo il felice ritorno, sempre per il consiglio di Gabriele, Tobiolo restituisce prodigiosamente la vista al padre, ponendo sopra i suoi occhi il fiele del pesce del Tigri.”
Bellissimo il panorama che si può godere. E’ possibile vedere dall’alto i due rioni: Lauria inferiore e Lauria superiore.
La discesa è più semplice. Arriviamo alla piazzetta del Cafaro e consumiamo la colazione. Poi di nuovo in cammino verso la chiesetta di San Biagio nel rione Muraccione.
50

La chiesa di San Biagio è una cappella molto piccola. Don Vincenzo ci ha parlato di San Biagio. Ci ha detto che era un Vescovo e veniva dall’oriente. E’ il protettore della gola. Il 3 febbraio ricorre la festa di San Biagio. Nella tradizione popolare il santo è invocato contro il mal di gola perché, secondo la leggenda, avrebbe salvato miracolosamente un bambino che si era conficcato una spina in gola. L’episodio avvenne mentre era portato al martirio, dopo essere stato catturato dai romani. Nel giorno della sua festa i sacerdoti toccano la gola dei fedeli con olio benedetto; nel milanese è usanza mangiare una fetta del panettone conservato da Natale. L’usanza si è sparsa in molte altre zone d’Italia e sancisce lo “smaltimento” dei panettoni natalizi.  
Prima di ripartire verso la scuola, Don Vincenzo ha dato ad ognuno di noi un foglio su cui ha scritto la storia dei Santi di cui abbiamo parlato questa mattina.
Classi IV A e IV B plesso Marconi

 Importanti ritrovamenti archeologici

Durante i lavori di consolidamento e restauro del Santuario dell’Assunta (anno 2000 – 2001)  appaltati dalla Comunità Montana Lagonegrese ed eseguiti dall’Impresa FLORIO Costruzioni di Lauria, nell’attuale fase di campagna scavi proposta dalla Soprintendenza Beni Ambientali e Architettonici della Basilicata, sono venuti alla luce importanti reperti archeologici, utili a riscrivere la storia del sito più antico della città di Lauria.
Infatti la zona del Castel Ruggiero, sito medioevale per eccellenza, è per certi versi un incognita, data la scarsità delle notizie fin ora conosciute e le varie ipotesi formulate dagli studiosi.
Le sepolture antiche e le strutture preesistenti al santuario possono riscrivere la storia di questo sito, fondamentale per i laurioti.

103-0381_IMG  103-0362_IMG
 sepoltura 2 sepoltura 3

monete diritto 
                             monete diritto

monete rovescio

                             monete rovescio

Geom. Francesco FITTIPALDI – Capo Tecnico della Soprintendenza B.A.A.


Mappa realizzata da Francesco Car. Classe IV B
 

Advertisements

Una Risposta

  1. complimenti per questo bel lavoro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: